Activision: rivelato nuovo motore grafico

Recentemente l’Activision ha rilasciato un filmato ed alcune immagini create con il motore grafico di animazione facciale creato dal proprio dipartimento di sviluppo; la qualità dei volti è talmente elevata che viene sottolineato come non sia un attore a parlare bensì una simulazione grafica: lasciamo a voi il giudizio.

hxHQw65

Read more ›

Tagged with: , , ,
Pubblicato su News

Dai creatori di Bastion: Transistor

Primo trailer del prossimo gioco rilasciato dalla casa indipentente Supergiant games dopo il successo indiscusso di Bastion: gioco di ruolo d’azione caratterizzato da una narrazione a dir poco coinvolgente.
Per una settimana Bastion sara’ disponibile donando 1 euro in beneficienza su HumbleBundle. Read more ›

Tagged with: , , , ,
Pubblicato su Video

Via il CEO dell’EA, il futuro nel free-to-play?

Il fallimento di SImCity, legato principalmente alla connessione ad internet richiesta per giocare è solo uno dei motivi per cui il CEO dell’Electronic Arts, John Riccitiello, ha deciso di dare le dimissioni. Negli ultimi anni l’azienda ha collezionato più fallimenti (qualcuno ha parlato di Star Wars: The old republic?) e una domanda sorge spontanea: qual è la differenza principale tra la strategia dell’EA e le altre aziende del settore?

simcity2013

Read more ›

Tagged with: , , , ,
Pubblicato su News

Tomb Raider: lezione d’azione?

Ancora uno? Ma quanti ne hanno fatti? Non sarà vecchia Lara Croft?
Il decimo capitolo sviluppato da Square Enix della serie prodotta da Eidos interactive non è semplicemente un prequel, ma narra la prima avventura dell’eroina simbolo dei giochi di azione/esplorazione (quindi calmatevi, non è invecchiata e non dovrete combattere con cambi di dentiera e sistema pensionistico).

tombraider_squareenix_screenshot4_06052012

Read more ›

Tagged with: , , , , , , , ,
Pubblicato su Videogiochi

Generi: M.o.b.a.

Un M.O.B.A. (Multiplayer Online Battle Arena) è un genere di recente successo, figlio dei ben più vecchi giochi di Strategia in tempo reale (RTS per gli appassionati). La complessità di questo genere rispecchia la sua storia, caratterizzata da infiniti passaggi di mano in mano tramite una community sempre più attiva e vasta, che al giorno d’oggi si fregia di essere la più numerosa nel mondo dei videogiochi.
Perché giocarci? chiamate su Skype 4 amici e provate a giocare una partita insieme: la voglia di provare tutti gli eroi e la gioia nel far morire di rabbia il tuo migliore amico saranno solo l’inizio.

ursa_announce

Read more ›

Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su Generi

Introduzione ai Bundle: beneficienza e giochi per PC ed Android

Avete mai sentito parlare dei Bundle?
Il sistema è semplice: diversi produttori di videogiochi offrono un loro titolo ad un associazione, la quale vende tutti i titoli insieme come “pacchetto” ad un prezzo deciso dall’utente stesso. Normalmente vi sono dai 4 giochi ad un dollaro…oltre una determinata soglia di offerta stabilita dalla media dellle offerte degli utenti stessi si ha diritto ad altri titoli, di solito più popolari: ma non spaventatevi, normalmente si parla di 4 euro, 5 al massimo.

Immagine

Un esempio? La THQ ha offerto il 29 novembre scorso i seguenti titoli a prezzo giudicato dagli utenti:

  • Saint row: the third    (free roaming, per capirci gta: san andreas)
  • Darksiders                 (azione)
  • Company of heroes   (strategia in tempo reale, seconda guerra mondiale)
  • Company of heroes: opposing front
  • Company of heroes: tales of valor
  • Red faction, armageddon
  • Metro 2033

Qualche titolo potra’ non piacere, ma aggiungere alla propria collezione 5 giochi a 4 euro (contando le espansioni di Company of Heroes), oltretutto sul proprio account Steam è sicuramente un affarone.
Mentre ne stiamo parlando è attivo l’Humble Bundle with Android, in cui vengono offerte diversi titoli per PC (personalmente consiglio Beat Hazard, in sostanza Asteroid psichedelico giocabile con la propria musica) e per Android, tra cui Hexagon.

Enhanced by Zemanta
Tagged with: , , , , , , , ,
Pubblicato su Curiosità

Starcraft 2: Heart of the swarm

Ennesima data memorabile per casa Blizzard, che domani lancera’ la seconda espansione di Stacraft 2, interamente dedicata alla razza Zerg. Sul sito ufficiale  è in corso ormai da diverse ore un colossale evento di lancio in contemporanea da diversi stati: dalla Corea del Sud (in cui il gioco è addirittura sport nazionale) dove all’interno degli studi televisivi della Tv nazionale si sfideranno diversi rappresentanti di due squadre da sempre rivali, fino al Versailles, in Francia, dove si esibira’ Stephano, ex campione mondiale di Starcraft di origini franco-turche.

Ma cos’è starcraft?
Il genere è quello ben noto degli Rts, ovvero Real Time Strategy, in cui l’utente controlla l’estrazione di risorse e la produzione di un esercito per la lotta contro un avversario umano o virutuale: la piattaforma è per forza di cose il computer, in quanto risultano necessari l’utilizzo di mouse e tastiera per la gestione strategica delle unita’.

Il gioco dispone di una campagna da giocatore singolo particolarmente intensa (la storia  inizia dal primo capitolo del gioco, uscito nel lontano 1998) in cui il protagonista guidera’ gli Zerg, razza di alieni viscidi ed infestanti (pensate ad Alien) alla difesa da un invasione di Protoss, ai alieni ipertecnologici condannati a vagare per lo spazio da quando il pianeta natale è stato distrutto dagli zerg stessi.
In questa battaglia interplanetaria trovano spazio anche i Terran, umani il cui impero è tuttavia attraversato da lotte intestine devastanti da quando Arcturus Mengsk ha preso il potere e si è autoproclamato imperatore soggiogando l’intera razza al proprio volere e generando ondate di proteste e ribellioni anche da parte del figlio stesso, Valerian, a capo di una fondazione scientifica alla ricerca di antichi artefatti.

Immagine

Di carne al fuoco ve n’è e anche molta, ma se quello che vi interessa non è la storia ma una sfida, quello che fa per voi è il multiplayer: l’esperienza di gioco online è in grado di far saltare i nervi anche al più calmo dei videogiocatori; il gioco è infatti organizzato di modo da esser estremamente competitivo, con gironi, leghe ed un sistema di piazzamento automatico in grado di trovare sempre un avversario alla vostra altezza.

Pro:

  • Campagna single player ben fatta
  • GIoco multiplayer molto competitivo
  • Requisiti minimi molto ridotti
  • Community tra le più attive al mondo

Contro:

  • La storia inizia 4 videogiochi fa
  • Ripetitivo per chi non ama la competizione
  • 3 razze, ben definite, ma 3 razze
  • richiesta la connessione ad internet
  • obbligatorio un profilo Battle.net
Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su Videogiochi