Generi: M.o.b.a.

Un M.O.B.A. (Multiplayer Online Battle Arena) è un genere di recente successo, figlio dei ben più vecchi giochi di Strategia in tempo reale (RTS per gli appassionati). La complessità di questo genere rispecchia la sua storia, caratterizzata da infiniti passaggi di mano in mano tramite una community sempre più attiva e vasta, che al giorno d’oggi si fregia di essere la più numerosa nel mondo dei videogiochi.
Perché giocarci? chiamate su Skype 4 amici e provate a giocare una partita insieme: la voglia di provare tutti gli eroi e la gioia nel far morire di rabbia il tuo migliore amico saranno solo l’inizio.

ursa_announce

1 – LA STORIA DI UNA MAPPA

scmotd-090520-1
Aeons of Strife, mappa per Starcraft 1 primo M.o.b.a.

Il primo esemplare di Moba fu Aeons of Strife, creato grazie all’editor di mappe di Starcraft 1 e giocabile come mappa gratuita personalizzata.Successivamente, dopo l’uscita di Warcraft III (2002) i fan di AoS decisero di ricreare la loro mappa preferita con il nuovo motore di gioco, applicando diversi miglioramenti nel gameplay prima impossibili: ora gli eroi impersonati dai giocatori possono aumentare il loro livello durante la partita e potenziare le loro abilita’ con il progredire del gioco. La nuova mappa prese il nome di Defense Of The Ancients, e divenne ben presto famosa come DotA, trovando tuttavia un audience minore rispetto a quella gia’ di nicchia della prima versione.
Questo fino al 2003, quando la Blizzard rilasciò l’espansione Frozen Throne di Warcraft 3 e con essa una versione migliorata dell’editor di mappe per il gioco: Grazie all’editor più sviluppato e di più semplice utilizzo numerosi modder vollero cimentarsi nella creazione della propria versione di Dota, personalizzando gli eroi  e gli oggetti da loro equipaggiabili. I giocatori si trovarono così divisi tra una moltitudine di veri e propri giochi diversi seppur tutti chiamati Dota. Fu Meian, modder appassionato ad accaparrarsi il compito di mettere ordine in quella babele di versioni: raccolse i migliori eroi ed oggetti dalle più giocate versioni di Dota e rilasciò il progetto DotA Allstars.

dota_allstars_5v5_by_kunkka-d1nklk9

Il progetto lasciato da Meian venne ben presto raccolto da Steve Feak [Feek], all’epoca noto come Guinsoo, il suo nome risulta fondamentale nella formazione del genere: Feek ribilanciò il gioco e lo “ufficializzò”.
Bisogna infatti ricordare che fino a quel momento per giocare a DotA bisognava trovarlo, scaricarlo ed installarlo correttamente (oltre che possedere una copia di Warcraft III: the frozen throne); Feek rielaborò la mappa ripartendo da 0, potenziando le peculiarità da lui ritenute fonamentali ovvero il numero di oggetti, eroi ed abilità disponibili inoltre rivalutò l’intero sistema di progressione dei personaggi per dare al giocatore l’idea di un effettiva ricompensa nel salire di livello e modificò il sistema di oggetti per fare in modo che nessun giocatore potesse possedere ogni oggetto alla fine della partita: questi accorgimenti di fatto obbligarono i giocatori ad adottare strategie ben precise fin da inizio partita.

Con queste modifiche si spostò l’attenzione dal combattimento contro le unità avversarie controllate dal pc a quello contro gli altri eroi controllati da giocatori rendendo DotA allstars di gran lunga più competitivo anche rispetto alle altre edizioni.
Da questo momento in poi l’audience di DotA si espanse molto rapidamente, generando una community sempre più ampia ed attiva. Guinsoo non smise di lavorare allo sviluppo di Dota: insieme ad un gruppo di modder continuò ad aggiornare la mappa apportando migliorie e bilanciamenti al gameplay. Il loro lavoro era pero’ ostacolato  dai limiti dell’editor di mappe: ricordiamo che Dota non era un gioco a se stante ma una mappa personalizzata di Warcraft
Nel 2005 la Blizzard stessa ospitò al Blizz-Con (l’evento di promozione annuale di e-sports basati su titoli Blizzard) un torneo di DotA Allstars, ufficializzando di fatto il riconoscimento di una comunità e di un gioco: se vogliamo trovare una data simbolica di riconoscimento del genere allora è qui, a due anni di distanza dal primo Allstars che la prima bandiera fu piantata.

league-of-legends-logoNel 2006 Guinsoo ed altri sviluppatori del progetto fondarono la Riot Games ed iniziarono a lavorare a League Of Legends,non si trattava più solo di una mappa ma di un vero e proprio gioco! Uscì al pubblico il 22 ottobre 2009, da allora il numero di utenti non ha fatto altro che aumentare fino a renderlo il gioco online più giocato al mondo, con 32 milioni di utenti registrati di cui 12 milioni di giocatori connessi al giorno.

3-The-Hero-Games-Dota-2-01Ancora in beta, ma aperta e gratuita è invece Dota 2, sequel ufficiale dell’originale sviluppato dalla Valve corporation in collaborazione con Icefrog (tra i modder ufficiali di Allstars che fin dall’inizio preferì l’anonimato) per la propria piattaforma Steam.
Pur essendo ancora in versione Beta la Valve ha gia’ organizzato ben due International, tornei dal montepremi multimilionario per suqadre di giocatori professionisti provenienti da tutto il mondo.

2 – COME FUNZIONA UN MOBA?

Ogni moba ha introdotto regole e meccaniche di gioco differenti rispetto al DotA originale, del quale si parlera’ ora.
Le partite si giocano su di una mappa quadrata, sulla quale la visuale del giocatore si sposta come in un gioco di strategia in tempo reale. (principalmente una visuale isometrica dall’alto, vi ricordate Age of Empires?) All’interno di questa mappa si sfidano due squadre da  5 giocatori l’una il cui scopo è quello di distruggere l’edificio principale difeso dalla squadra avversaria all’interno dellla propria base.

La Mappa:
clip_image001Ai vertici troviamo i due edifici principali, vicino ai quali inizieranno la partita i giocatori. Le due basi sono collegate da tre vie (in inglese Lane) rispettivamente alta, media e bassa; lungo ognuna queste vie ogni squadra possiede tre torri che gli avversari dovranno abbattere per giungere all’edificio principale.
Ogni tot secondi (tempo che varia a seconda del Moba) su ognuna delle tre vie e da entrambi i lati nasceranno dei Creep, o soldati, controllati dal computer che si dirigeranno seguendo i sentieri delle torri verso la base avversaria, combattendo tra di loro lungo le lane sulla linea tratteggiata.

Ora, senza giocatori i Creep continuerebbero a nascere, seguire il proprio tragitto, combattere tra di loro e tentare di abbattere le torri avversarie. Dopo molto tempo tutte le torri verrebbero abbattute ed una delle due squadre prevarrebbe sull’altra in maniera del tutto casuale.
La presenza dell’eroe con la sua grande potenza d’attacco altera gli equilibri portando in vantaggio le proprie creep al punto da spingerle ad attaccare ed eventualmente distruggere la torre avversaria)

Gli Eroi:
Per fortuna a difesa della base vi sono gli eroi, ovvero i giocatori: ogni giocatore inizia la partita scegliendone uno tra quelli disponibili e dirigendosi attraverso una delle tre vie nella zona dove i Mob combatteranno tra di loro. Ogni eroe guadagna esperienza “assistendo” all’uccisione di un creep oppure di un Eroe nemico, questo significa che per salire di livello basta essere vicini alla zona di combattimento: se combattendo un eroe uccide un eroe avversario guadagnerà molta esperienza e una Taglia, ovvero parte dei soldi posseduti dallo sfortunato nemico.  L’uccisione di un Eroe porrà il vincitore in una situazione di vantaggio rispetto all’avversario che, oltre ad aver perso soldi (a breve vedremo a cosa servono) perderà tempo ed esperienza per tornare dalla propria base in cui resusciterà fino alla zona di combattimento.

Purist-Thunderwrath-The-OmniknightCosa posso fare con il mio eroe?
Ogni eroe ha 4 abilità, che possono essere direttamente offensive (lanciare un bel fulmine in testa all’avversario), aure attivabili oppure passive, ovvero qualità semplicemente possedute dal personaggio ed in alcuni casi condivise con la squadra.
Di queste 4 abilità l’ultima viene definita Ultimate, e può essere selezionata solo una volta raggiunto il sesto livello.   Normalmente quest’abilità risulta essere quella più potente per il personaggio in questione (attenzione: non è una regola, vi sono casi in cui i giocatori preferiscono non prendere l’ultima abilità per focalizzarsi sulle precedenti).

Zyra_MagmatiqueChargement

La varietà di eroi e di abilità rende la loro classificazione difficoltosa ma una prima suddivisione si basa sull’attributo principale dell’eroe: Forza, Agilità o Intelligenza: Questo attributo aumenta all’aumentare del livello del personaggio ed influisce direttamente sul potere offensivo dell’eroe: più alto il valore dell’attibuto principale maggiore il danno.

Gli eroi forza sono quelli più resistenti in combattimento, hanno più vita ed assestano fendenti micidiali; spesso vengono utilizzati per iniziare le battaglie oppure per fare da Tank, letteralmente “carro armato”, ovvero assorbendo danni al posto dei compagni di squadra.

L’agilità invece aumenta la velocità d’attacco e l’elusione (capacità di evitare gli attacchi nemici), un buon eroe Agilità all’interno di una squadra riveste spesso il ruolo di Carry, richiedendo un fabbisogno molto alto di soldi ed esperienza ma raggiungendo una soglia di danni per secondo per gli altri impossibile.

Gli eroi che si focalizzano sull’intelligenza sono lanciatori di incantesimi e si prestano molto bene per il ruolo di Supporto (Support, in inglese) all’interno di una squadra: il loro lavoro sta nel facilitare la vita del Carry posizionando guardie per tenere sotto controllo gli spostamenti degli avversari oppure eliminando in breve tempo gli avversari con poca vita (incantesimi di questo tipo vengono chiamati Nuke, Bombe atomiche).


Lista di M.o.b.a. rilasciati

A parte il classico Allstars, sono disponibili su internet gratuitamente League of Legends e Dota 2; a pagamento sono invece diversi titoli ispirati al genere di cui alcuni usciti anche per Xbox360 e Playstation:

  • Demigod (2009)
  • Guardians of the middle earth (2012, per console)
  • Warhammer online: wrath of heroes
  • Blizzard all-stars (mappa per starcraft 2)
Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su Generi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: